Per il Valdiano purtroppo inesorabilmente si allunga la striscia negativa che la vede dopo ben undici giornate di campionato senza avere avuto il piacere di brindare ad un successo.

Una sequela di sconfitte, sette, e con soli quattro pareggi e con un attacco anemico che segna con il contagocce solo 6 centri all’attivo fanno sì che il team del tecnico Criscuolo, subentrato in corsa a Manfredini, resti in fondo al gruppo.

E dire che anche contro l’Audax Cervinara la squadra si è espressa bene ma al momento di finalizzare si sono evidenziate in modo palese le lacune (1-0).

Costanzo, uomo della provvidenza nella scorsa stagione con la rete a Scafati che valse la permanenza in Eccellenza, anche in terra irpina è apparso poco cinico sotto porta. Situazione che alla fine si è rivelata determinante perché l’Audax Cervinara, con un rigore procurato da un intervento falloso di D’Arienzo, si è portata a casa i tre punti che la fanno rimanere in scia della capolista Ebolitana, mentre il Valdiano chiude malinconicamente il gruppo.

L’unica nota confortante è rappresentata dal fatto che, ad eccezione del Sant’Agnello, tutte le principali concorrenti non scappano e la salvezza seppur complicata non appare una chimera. Ora c’è da affrontare la capolista Ebolitana, ma il vero step è rappresentato dalla riapertura delle liste di trasferimento fissata per il 1° dicembre e solo dopo questa data si potrà capire se l’obiettivo salvezza potrà essere conquistato.

– Gerardo Lobosco – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.