Con tre giorni di ritardo sulla tabella di marcia è partito il ritiro del Sassano che per il secondo anno è ai nastri di partenza del campionato di Promozione, secondo campionato per ordine di importanza nell’ambito del calcio dilettantistico regionale. Un contrattempo determinatosi dalla presenza nell’impianto del “San Giovanni” della Salernitana Primavera, che di certo non è stata gradita al neo tecnico Lorenzo Capobianco. “Sono molto contrariato per questo intoppo – ha detto – ora ci tocca lavorare senza soste per almeno due settimane anche perché il 6 settembre prende il via la stagione ufficiale con la Coppa Italia”.

E a proposito di manifestazione tricolore, il Sassano è inserito nel girone 32 insieme al Cannalonga, altra formazione di Promozione e ai cugini del Valdiano di Eccellenza. Ed è proprio contro la formazione del patron Carmine Cardinale e del tecnico Franco Masullo che ci sarà il debutto fra le mura amiche in occasione del primo turno di Coppa Italia.

Per il Sassano, oltre alla guida tecnica, sono diverse le novità a partire dal direttore sportivo, ruolo affidato a Sergio Caputo, e l’esperto operatore di mercato ha già piazzato diversi innesti a partire dalla porta, dove dopo l’uscita di scena di Cristian Astorino, la scelta è ricaduta su Civale ex Real Bellizzi e sul giovane under Buccella ex Campagna. Per il reparto difensivo sono arrivati Giudice ex Marina e l’under Lamanna proveniente dalla Battipagliese, in mezzo al campo Cerasale del Campagna e Montuori. Ma non finisce qua la campagna di rafforzamento del club caro al presidente Domenico Ricciardone, infatti l’operatore di mercato dice:”Stiamo lavorando per trovare un attaccante, per questo possiamo considerarci un cantiere con il cartello lavori in corso”.

Venute meno le opzioni Mangrella finito in Sardegna e Salamone che era già stato contattato dal Valdiano, tra i papabili a vestire la casacca gialloblu c’è Izzo del Campagna. Ma non solo in attacco sono rivolte le attenzioni, infatti nel mirino figura anche il difensore De Rosa ex Battipagliese. Tra i riconfermati dopo il buon campionato di esordio troviamo il faro del centrocampo Antonio Cava, il promettente bomber Antonio Vizzuso, il difensore Albano, D’alto, Calicchio, Ferro, Riccio e Ametrano. Insomma un gruppo ben assortito che, sotto la guida del bravo timoniere Lorenzo Capobianco, intende recitare un ruolo importante nel prossimo campionato di Promozione.

– Gerardo Lobosco –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*