Puntuale come avviene ormai da cinque anni al “Vertucci” di Teggiano si è svolto il  ”Memorial Luigi Petti” per non dimenticare la figura del giovane ex calciatore prematuramente scomparso e rimasto nel cuore di tutti.

Nell’impianto sportivo teggianese si sono dati appuntamento gli amici ed i familiari per dare vita ad una sfida di calcio, disciplina amata e praticata con grande passione del compianto Luigi. A precedere la gara che ha opposto la squadra con la maglia Azzurra a quella con la casacca Bianca, entrambe contraddistinte dal numero 10 e dal nome di Luigi Petti impresso sulle spalle degli oltre trenta calciatori, una breve ma intensa cerimonia a cui ha preso parte il sindaco di Teggiano Michele Di Candia, in una delle prime uscite ufficiali dopo l’elezione avvenuta lo scorso mese. E Di Candia, dopo un breve intervento nel quale ha ricordato le qualità di Luigi Petti, a nome dell’Amministrazione Comunale ha consegnato una targa alla moglie Giuseppina e alla piccola figlioletta Luigia.

Poi è stata la volta di Luigi Morello, nella duplice veste di amministratore comunale e organizzatore del Memorial giunto alla quinta edizione, il quale ha fatto omaggio al papà Prisco di una maglia con una foto che ritrae Luigi con la sua famiglia sorridenti.

Per la cronaca la gara è stata vinta dagli azzurri per 2-0 grazie alle reti di Pasquale Gallo e di Roberto Vertucci. A ritirare il trofeo è stato il fratello Gennaro, che insieme agli altri amici ha dato appuntamento a tutti al prossimo anno per far rivivere ancora nel segno del calcio la memoria di Luigi Petti.

– Gerardo Lobosco –


 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*