Dopo oltre due mesi dalle ultime partite dei tornei dilettantistici di calcio a 11 maschile e femminile, Futsal e calcio giovanile sembra arrivato il momento del definitivo stop che ne decreta la fine anticipata della stagione. Un provvedimento che ancora non ha avuto la sua ufficialità, ma il documento sottoscritto dal presidente del Comitato regionale della Federcalcio, Carmine Zigarelli, che ha avuto un’ampia diffusione sui profili social ha il senso di una sentenza scritta in modo definitivo e solo anticipata.

Dalle parole del numero uno del calcio regionale si evince che, nonostante vi fosse la volontà di ritornare a giocare, il perdurare della pandemia Covid-19 finisce per vanificare questa ipotesi. Una scelta inevitabile quella di porre fine ai diversi tornei che trova conferme anche nelle dichiarazioni di Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti, il quale attende soltanto che il provvedimento venga adottato nel prossimo Consiglio Federale della FIGC, che avrebbe dovuto tenersi nei giorni scorsi, ma che appena verrà celebrato servirà a stabilire la conclusione dei campionati di competenza.

Per Sibilia questi provvedimenti sono il frutto di ascolto continuo e costante con le società dell’intero Paese. E nel contempo lancia una frecciata a quanti avrebbero voluto da subito mettere la parola fine alla stagione. E la scelta di mantenere viva la speranza di una ripresa ha pagato, tanto che il ministro dello Sport Spadafora ha deciso di destinare delle risorse al mondo dei dilettanti oltre al fatto che è stata accolta in Parlamento la proposta di Sibilia e Barelli per il trasferimento dei risparmi delle Olimpiadi invernali. E da queste basi si dovrà ripartire.

Carmine Zigarelli, dal canto suo, si è reso protagonista di una richiesta al governatore della Campania De Luca per l’utilizzo a titolo gratuito delle strutture sportive fino alla conclusione del 2021 oltre a dare sostegni economici per gli addetti ai lavori. E nel concludere il suo documento il presidente del calcio regionale auspica che questa partita importante sia vinta restando tutti uniti per uscirne più forti di prima con un sano spirito sportivo. E pur non dicendolo, di fatto dà appuntamento alle società alla prossima stagione, auspicando che questa brutta vicenda del Coronavirus sia lasciata alle spalle.

– Redazione Sportiva –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*