Lo Sporting Sala Consilina, anche in una giornata non proprio esaltante come quella vissuta sul parquet di Cercola con il Casavatore che, con una prova tutta improntata sull’agonismo, riesce ad imporre il pari 3-3 (Zago, Cantieri e Foletto a segno) alla super corazzata allestita dal co-presidente Giuseppe Detta, trova il tempo per allungare sulle antagoniste ed ora il margine sulle seconde è salito a +15 e con sei giornate da giocare si attende solo di capire quando dare il via ai festeggiamenti per la promozione in serie B.

E dire che il secondo pareggio stagionale per i ragazzi di Foletto poteva, se non riaprire i giochi che sembrano ormai da tempo conclusi, almeno consentire alle inseguitrici di ridurre il gap, invece ecco che il distacco aumenta.

Il pareggio ha finito per lasciare un po’ deluso il dirigente dello Sporting Sala Consilina, Antonio Melillo:“E’ stata una prova sottotono, di tutti i ragazzi che hanno avuto penso un approccio sbagliato al confronto e alla fine ne è venuto fuori un pareggio. Una prestazione che nel corso di una stagione ci può stare, ma noi da questo team ci aspettiamo sempre il massimo. Il discorso promozione appare chiuso, ma a noi piace sempre vincere anche per prepararci al meglio alla competizione tricolore a cui teniamo particolarmente, ma anche in campionato vorremmo centrare tutti i record per cui questo pareggio ci sta stretto, per come è maturato. Aver subito 3 reti da calci piazzati non è il massimo. Speriamo di riprendere il passo trionfante nella prossima gara casalinga con il Benevento dove ritroveremo il Palazingaro e il sostegno dei nostri tifosi”.

– Redazione Sportiva –

Un commento

  1. Mancano 4 punti alla B e dai,ora manca solo una struttura che chiuda tutte le polemiche ed eviti di perdere questa realtà sportiva!

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*