Calcio a 5. Show per lo Sporting Sala Consilina, travolto sotto una valanga di 14 reti il Casagiove









































Un altro show per lo Sporting Sala Consilina che è sempre più leder indiscussa della serie C1.

La gara con il Casagiove è iniziata con un minuto di raccoglimento per ricordare la scomparsa della moglie di Junior, uno dei primi brasiliani giunti in Italia e grande amico di Ricardo Tutilo. E proprio l’esperto laterale, realizzando la prima marcatura ha fatto sentire la vicinanza al collega mostrando la maglia con dedica speciale.










Per Tutilo alla fine sarà poker di reti, da uno straordinario Vavà, anche lui in gran spolvero e micidiale cecchino, entrambi non hanno lasciato scampo al malcapitato portiere casertano. Poi è stata la volta del portiere-bomber Fagner Gallon, che con un micidiale uno-due ha fatto incanalare la gara sui binari giusti. Per l’estremo difensore carioca arrivato a Sala Consilina, con la fama di pipelet realizzatore, è la terza segnatura da quando veste la casacca dello Sporting Sala Consilina.

La prima frazione si è chiusa col punteggio di 5-1 grazie anche ad una rete del bomber del girone Ferreira, per lui 19 sigilli in 9 turni. Un parziale che è apparso una sentenza anticipata per il Casagiove. Nella ripresa di fatto non c’è stata più partita e i ragazzi di Foletto sono andati a segno altre nove volte tra questi anche D’Alto, Imparato e Zago. Quest’ultimo, dopo averci provato in almeno una decina di occasioni, alla fine è riuscito a mettere la sua griffe nello score dei marcatori.

La vittoria dello Sporting Sala Consilina, con la contemporanea sconfitta della Frattese fa allungare il vantaggio sulla seconda che ora è appannaggio del Terzigno, che segue con 6 lunghezze di ritardo. Ora dopo questa larga vittoria la formazione dei co-presidenti Detta, è attesa da due trasferte: si parte da San Marzano per proseguire nella Divin Costiera con il Futsal Coast. Intanto i tifosi gongolano e si godono la capolista.

– redazione sportiva –

 





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*