Questa mattina il sindaco di Caggiano, Modesto Lamattina, e i volontari della Pubblica assistenza Gopi – Protezione Civile Anpas hanno posato sul sagrato della chiesa di Sant’Antonio una pianta come gesto simbolico per salutare don Alessandro Brignone.

Il parroco è deceduto ieri all’ospedale “Luigi Curto” di Polla a causa dell’aggravarsi delle condizioni cliniche dopo essere risultato positivo al tampone per il Covid-19.

Intorno alle 11.00 la famiglia Brignone ha salutato don Alessandro nel cimitero di Salerno, dove la salma era giunta ieri.

Un grande lutto ha colpito la nostra comunità. Tutti i cittadini di Caggiano si sono stretti in preghiera intorno alla famiglia di don Alessandro dopo aver appreso la tremenda notizia della sua dipartita – dichiara il sindaco Lamattina –. Questa mattina abbiamo deposto una pianta davanti alla Chiesa e vicino alla casa dove abitava il nostro parroco, come simbolo di partecipazione al rito funebre che è stato celebrato in forma strettamente privata a causa delle disposizioni anti Covid-19.

– Rosanna Raimondo –

[fbvideo link=”https://www.facebook.com/ondanews.it/videos/231724514673253/” width=”700″ height=”400″ onlyvideo=”1″]


  • Articoli correlati

19/3/2020 – Coronavirus, la comunità di Caggiano piange il suo parroco don Alessandro Brignone

19/3/2020 – Coronavirus, morto don Alessandro Brignone, parroco di Caggiano. Aveva 46 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*