Due elementi possono consentire ai nostri borghi di rivitalizzarsi: la digitalizzazione, con la possibilità di connessioni veloci per lavoratori, imprese, attività economiche in genere, ed il sistema dei servizi legato ai bisogni di sanità, istruzione, trasporto e mobilità. Sono queste le direttrici di un impegno che possa dare nuova speranza a quel 70% di presenza di borghi in Italia ed anche nella nostra provincia di Salerno.

Luoghi dove puoi lavorare con i nuovi sistemi oggi spinti, come lo smart working, luoghi che puoi raggiungere adeguatamente e con la presenza di scuole per i propri figli, di ospedali e sanità territoriale se stai male. Su questo si gioca il futuro nei prossimi anni, anni in cui le nuove risorse europee saranno fondamentali soprattutto per le amministrazioni pubbliche, locali, che dovranno preparare i loro piani, insieme alla Regione affinchè l’Italia possa presentare presto il piano nazionale degli interventi.

Così come 40 anni fa i fondi del sisma hanno cambiato il volto di un’area del Paese, oggi i fondi post pandemia possono dare ai nostri territori una nuova concreta speranza di futuro.

La Regione – afferma Margherita Siani, candidata del Partito democratico alle prossime Elezioni Regionali in Campania – ha un ruolo determinante nello scacchiere delle progettualità da realizzare, quindi fondi per la sanità, per le strade, per le scuole, per investimenti nello sviluppo di aziende soprattutto innovative e green. Oggi abbiamo la più grande possibilità dataci dopo il terremoto di avere nuovi fondi per costruire azioni di sviluppo che possano andare nella direzione di arginare lo spopolamento e favorire i rientri di giovani e di famiglie. Dopo aver accumulato debiti, abbiamo il dovere di lavorare per costruire occasioni ed opportunità per le nostre comunità”.

– spazio elettorale autogestito –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*