L’Agenzia delle Entrate ha reso noto che dal 6 luglio i proprietari degli immobili possono presentare domanda per ottenere i contributi a fondo perduto introdotti per compensare le perdite che derivano da una riduzione del canone di locazione.

L’importo del bonus affitto 2021 per i locatori è commisurato alla riduzione delle somme richieste per gli immobili ad uso abitativo relative alle mensilità di tutto il 2021. Il beneficio copre un importo pari al 50% dell’ammontare complessivo delle rinegoziazioni in diminuzione e può arrivare fino a 1.200 euro per locatore. Dopo il 31 dicembre 2021 si procederà con la verifica dei dati trasmessi in fase di domanda e, successivamente, con l’erogazione del contributo.

Il bonus può essere richiesto dai proprietari di casa che concedono in locazione un immobile ad uso abitativo e spetta sia ai locatori, persone fisiche non titolari di partita Iva sia ai locatori, persone fisiche o soggetti diversi, titolari di partita Iva.

L’agevolazione è accessibile in presenza dei requisiti che seguono:

  • La locazione deve risultare in essere alla data del 29 ottobre 2020
  • Il contratto di locazione deve riguardare un immobile ad uso abitativo situato in un comune ad alta tensione abitativa che costituisce l’abitazione principale del conduttore
  • Il contratto deve essere stato rinegoziato a partire dal 25 dicembre 2020 in diminuzione per tutto il 2021 o per una parte dell’anno con un risparmio sull’affitto per il conduttore
  • La rinegoziazione con riduzione del canone deve essere comunicata entro il 31 dicembre 2021 all’Agenzia delle Entrate tramite modello RLI.

L’istanza va presentata entro e non oltre il 6 settembre 2021.

Per info: www.studioviglionelibretti.it – info@studioviglionelibretti.it

Telefono: 0975/399004  Cellulare: 338/8122100

Vai alla RUBRICA DEL CONSULENTE – a cura dello Studio Viglione Libretti –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*