“Il nuovo percorso: una nuova storia. Le sfide del domani si vincono oggi” questo l’approccio della Banca Monte Pruno al nuovo anno, tema della convention di fine 2019 presso l’Acteon Palace Hotel di Atena Lucana.

A fare il quadro dell’anno che sta volgendo al termine è stata la Presidente del Consiglio di Amministrazione Anna Miscia. “Il cambio di rotta si è fatto sentire in maniera particolarmente pesante – dichiara – tutte le energie sono state indirizzate a mantenere la sinergia col territorio con lo sguardo sempre rivolto alle novità che è stato necessario operare. Si chiude un anno che ci ha fatto trasformare i problemi in occasione, seguendo la linea da sempre intrapresa“.

Nel 2019 la Banca Monte Pruno è entrata a far parte del Gruppo Cassa Centrale Banca, adeguandosi alla nuova normativa vigente. Un cambiamento caratterizzato da un’importante sfida vinta.

La novità principale del 2020 sarà la rinnovata veste grafica, nata dal dialogo con la capogruppo. Il Responsabile della Segreteria di Direzione, Antonio Mastrandrea ha raccontato un excursus del logo e della denominazione della Monte Pruno. Oggi, nel nuovo percorso, il logo si presenta con 3 quadranti che rappresentano le BCC del Gruppo Cassa Centrale Banca, le società del gruppo e la capogruppo. “Con il nuovo logo la capogruppo – dice Mastrandrea – ha voluto unire tutti gli attori del gruppo centrale”.

Il Vice Direttore Generale Cono Federico ha definito numericamente il 2019. “Quest’anno abbiamo corso e abbiamo raggiunto la meta prefissata. Il gruppo ha un Cet1 del 19,3% che ci dà serenità – commenta – rappresentiamo il 9% dell’intero Gruppo Cassa Centrale. Un anno particolare che ci ha sottoposto alla vigilanza della Banca Europea. Ma è stato un anno di consolidamento che ci conferma la prima Banca del Sud Italia. La raccolta indiretta è salita di 9 milioni di euro ed è il risultato più importante del 2019. Sulla base delle azioni svolte quest’anno la Banca Monte Pruno è tornata in classe 2 del Risk Based Model”.

Emozione, orgoglio e coraggio hanno guidato la summa di un anno del Direttore Generale della Banca Monte Pruno, Michele Albanese. “Una sfida della modernità quella che stiamo vivendo. Nuovi mezzi, nuove difficoltà. Voglio complimentarmi con tutti per la gestione delle attività di controllo che abbiamo subito, ben 5 quest’anno – dichiara Albanese – Le sfide si possono vincere solo se le fondamenta sono forti, se dietro le persone ci sono valori e determinazione e questa è la peculiarità della Banca Monte Pruno. Il segreto del nostro successo è il gioco di squadra”.

Numerosi i presenti, tra cui il Vicepresidente Antonio Ciniello, i preposti di Filiale e i dipendenti dell’istituto di credito cooperativo. La convention è stata allietata dalla performance del comico Dino Paradiso dal titolo “Ma io sono lucano”. Uno spettacolo che ha chiuso la serata tra i sorrisi dei partecipanti.

Ai microfoni di Ondanews i protagonisti della convention.

– Ornella Bonomo –

Banca Monte Pruno, un anno di sfide vinte. La convention per chiudere un brillante 2019

Banca Monte Pruno, un anno di sfide vinte. La convention per chiudere un brillante 2019

Pubblicato da Ondanews.it su Sabato 21 dicembre 2019

 

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*