Azzerata la Giunta comunale a Lauria. Il sindaco revoca le deleghe a cinque assessori



































Il sindaco di Lauria Angelo Lamboglia ha firmato il decreto di azzeramento della Giunta, revocando tutte le deleghe agli assessori.

Si tratta del secondo azzeramento in 6 mesi. Lamboglia già il 9 gennaio scorso azzerò la Giunta, per nominarla nuovamente dieci giorni più tardi.

“Si tratta – ha dichiarato il sindaco – di una decisione assunta dopo la richiesta che mi è pervenuta dai consiglieri delle varie forze politiche che fanno parte del gruppo di maggioranza. Mi è stato chiesto di fare un ulteriore passaggio per una riflessione condivisa, in modo da mettere in campo una nuova azione amministrativa, per consolidare gli obiettivi che abbiamo e che dobbiamo raggiungere. Adesso, al più presto, inizieremo un dialogo con le varie forze politiche che mi auguro sia sereno”.







Insomma, una sorta di “chiarimento” politico quello che dovrà avviarsi a Lauria.

Nel dettaglio, Lamboglia, con il decreto sottoscritto ha revocato gli incarichi agli assessori Bruna Gagliardi, Donato Zaccagnino, Domenico Forastiero, Lucia Carlomagno e Rocco Boccia. Da Lamboglia non manca un appello a sgomberare il campo da polemiche e trovare una soluzione per ripartire subito con l’attività della Giunta comunale ed affrontare i problemi da risolvere.

Il primo cittadino è stato eletto nel 2016 con la lista “Lauria Democratica”, con una larga maggioranza, il 59,4 % dei voti (4747 voti contro i 1622 a testa delle altre due liste che scesero in campo). Non è escluso che la Giunta possa essere nominata già in questo fine settimana.

– Claudio Buono –


  • Leggi anche:

9/01/2019 – Azzerata la Giunta comunale di Lauria. Il sindaco firma il decreto dopo le dimissioni di due assessori





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*