Ieri si è svolta la V edizione di “Invasioni digitali” ad Auletta, il fenomeno culturale di stampo social che sta interessando tutta l’Italia per valorizzare il patrimonio artistico-culturale italiano attraverso l’uso dei nuovi mezzi di comunicazione, per attivare nuovi meccanismi di interazione e di fruizione delle proposte culturali del nostro Paese. Il progetto, attivo su scala nazionale ed internazionale, è nato da un’idea di Fabrizio Todisco in collaborazione con la rete di travel blogger italiani di #iofacciorete, Officina turistica, Instagramers italia e l’Associazione nazionale piccoli musei.

L’evento, organizzato dai ragazzi di Tanagro Live Eventi, ha visto una grande partecipazione. Il tema di quest’anno era l’#Umanesimodellemontagne e ospite d’eccezione di ieri è stato Franco Arminio, poeta, scrittore, regista e paesologo, che ha accompagnato i partecipanti nella passeggiata paesologica. Una delle tappe più suggestive del percorso è stata quella al Castello Marchesale, dove  Arminio ha presentato il suo ultimo libro “Cedi la strada agli alberi”, una raccolta di poesie sull’amore e sul paesaggio.

Il paesologo scrive da anni sui giornali e in rete a difesa dei piccoli paesi. Attualmente è il referente tecnico del Progetto Pilota della Montagna Materana nell’ambito della Strategia Nazionale per le Aree Interne. Ha ideato e porta avanti la Casa della Paesologia a Trevico e il festival “La luna e i calanchi” ad Aliano.

– redazione –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*