Una famiglia di Sanza in viaggio verso Napoli ha rischiato la vita  per l’improvvisa irruzione di un cinghiale sulla carreggiata nord dell’autostrada A3  Salerno Reggio Calabria.

L’auto su cui viaggiava ha impattato violentemente l’animale, un colpo tremendo che ha frantumato il paraurti e l’asse dell’auto  facendo sbandare il mezzo.

La fortuna e l’istinto dell’autista hanno impedito il peggio: “Siamo partiti da Sanza alle 4 di notte – ha dichiarato –  A bordo eravamo in tre, io e due settantenni e viaggiavamo tranquilli nonostante le cattive condizioni dettate dalla forte pioggia. Giunti all’altezza dello svincolo di Atena Lucana, mentre mi accingevo a sorpassare un grosso Tir, all’improvviso ho sentito un forte tonfo, l’auto è sbalzata in aria e ha cominciato a sbandare in maniera incontrollabile. La visibilità era scarsa, fortunatamente sono riuscito a tenerla sulla carreggiata, ho visto il guardrail a pochi centimetri da me, se lo avessi toccato sarebbe stata la fine”.

“Avevo impattato con un cinghiale di taglia media – ha concluso l’autista del mezzo –  Abbiamo rischiato grosso”.

– Antonio Citera –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.