Sono state ore di paura e di apprensione quelle vissute lunedì sera dalla comunità di Moliterno e dai familiari di un 80enne del posto che, solito rientrare a casa ogni sera verso le 20.30, insolitamente non ha fatto ritorno.

Preoccupati, i parenti hanno immediatamente dato l’allarme ai Carabinieri della locale Stazione, diretti dal Maresciallo Antonio D’Alessio e coordinati dalla Compagnia di Viggiano alla guida del Capitano Lucia Audino.

I militari dell’Arma non hanno esitato a mettersi subito alla ricerca dell’anziano, cercando di seguire il solito percorso che l’uomo ogni sera è abituato a fare. Lunedì, però, l’80enne ha intrapreso un’altra strada e così i Carabinieri, con l’ausilio di torce e l’aiuto degli agenti della Polizia Municipale e i Carabinieri Forestali di Moliterno, avvicinatisi ad un terreno di campagna verso l’una di notte e con una rigida temperatura, dopo ore di ricerche, hanno notato in lontananza un uomo riverso a terra su un fianco nei pressi della cappella della Madonna di Arsieni.

Si trattava dell’anziano scomparso, che immediatamente è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato all’ospedale di Villa d’Agri dove successivamente è stato ricoverato.

Fortunatamente le condizioni dell’uomo non sembrerebbero destare preoccupazione, grazie soprattutto alla tempestività dei militari dell’Arma e alla sinergia con i Vigili urbani e i volontari accorsi.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.