Ieri, intorno alle 18, i Carabinieri della Compagnia di Salerno sono intervenuti per un’aggressione ai danni di un medico dell’ospedale “Ruggi”.

Dopo la morte della 85enne L.R., positiva al Covid-19, i familiari si sono recati presso il Pronto Soccorso del nosocomio salernitano pretendendo di portare via la salma.

Visto il rifiuto da parte del personale dell’ospedale, hanno dato in escandescenze aggredendo un medico e sono riusciti con la forza a raggiungere la stanza dove era ricoverata la donna ormai senza vita.

I militari, intervenuti immediatamente e con i dispositivi di protezione in dotazione, hanno calmato gli animi e con non poca fatica sono riusciti a far uscire i familiari della defunta dall’ospedale, tutto ciò non prima che questi ultimi entrassero in contatto con la salma.

I protagonisti dell’episodio saranno denunciati all’Autorità Giudiziaria competente per interruzione di pubblico servizio e sanzionati per violazione delle norme anticontagio. Inoltre saranno segnalati all’Asl per i provvedimenti di competenza, tra cui la quarantena fiduciaria e il tampone.

Ulteriori accertamenti sono in corso per chiarire la dinamica degli eventi.

– Chiara Di Miele –

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano