Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Salerno, su delega della Procura della Repubblica, hanno notificato 5 ordinanze di custodia cautelare ad altrettanti giovanissimi in seguito ad una violenta rissa avvenuta la notte di Ferragosto sulla spiaggia nella zona orientale di Salerno.

A finire nei guai un 17enne, organizzatore della spedizione punitiva ai danni di un giovane colpevole soltanto di essersi fidanzato con la ragazza che piaceva al primo. Oltre a lui sono stati collocati in comunità altri tre 17enni. Mentre sono finiti ai domiciliari un 18enne di Vietri sul Mare e un 19enne di Pellezzano.

Proseguono le indagini per individuare il sesto componente del branco.

L’aggressione in spiaggia fu particolarmente violenta e, dopo due mesi di indagini, gli agenti sono riusciti a identificare i cinque responsabili e a ricostruire la dinamica. Per colpire la giovane vittima furono usati un bastone chiodato e un tirapugni. Il ragazzino fu circondato e massacrato di botte al volto.

La fidanzata e una sua amica, intervenute per difenderlo, furono picchiate. La vittima fu così condotta all’ospedale “Ruggi” e grazie alla sua denuncia si diede il via alle indagini che hanno condotto alle recenti misure emesse dalla Procura.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*