Teggiano diventa “Città Amica del Benessere Psicologico” dopo l’incontro dal titolo “Cambia…mente. Nessuno può restare se stesso senza cambiare“, tenutosi ieri pomeriggio presso la Sala Pier Giorgio Frassati di Prato Perillo e rientrante nell’ambito della Settimana per il Benessere Psicologico in Campania, organizzata dall’Ordine degli Psicologi regionale in collaborazione con l’ANCI. Un importante momento di confronto tra psicologi, istituzioni e comunità per promuovere e diffondere il concetto di benessere psicologico e la professionalità dello psicologo in tutta la regione.

Dopo i saluti del sindaco Michele Di Candia ed un videomessaggio inviato dalla Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Campania Antonella Bozzaotra, sono intervenute al tavolo dei lavori, coordinato dalla giornalista di Ondanews Chiara Di Miele, le psicologhe e psicoterapeute Claudia Colombo, Fosca Pinto e Marianna Spatuzzi. Tutto è stato sensibilmente intervallato dalla professoressa Paola Testaferrata, presidente di Aliah – Associazione per il benessere psicofisico e sociale, che ha letto al numeroso pubblico alcuni passi del suo libro “Il ghiaccio tra i denti” e dalle dolci note del violino della giovane Giulia Trotta.

Il cambiamento può essere difficile da gestire – ha spiegato Claudia Colombo, psicologa promotrice e organizzatrice dell’evento a Teggiano – Spesso la paura e l’incertezza ci spingono a restare come siamo e la strada per cambiare diventa ardua. Ma noi possiamo decidere di migliorarla“.

Fosca Pinto ha invece fatto dono ai presenti della sua preziosa testimonianza come psicologa volontaria ad Amatrice dopo il tragico terremoto dello scorso 24 agosto. “Non siamo angeli – ha sostenuto – siamo professionisti del soccorso“. Mentre la psicologa Spatuzzi ha discusso del sottile e precario equilbrio tra identità ed identificazione.

A concludere i lavori l’avvocato, scrittore e coach professionista Paolo Vocca che, passando per Platone ed Eraclito, ha analizzato il tema alla base dell’incontro suggerendo delle piccole tecniche comportamentali. “La mente è essa stessa fattore di cambiamento – ha sottolineato Vocca – Possiamo subire, accettare o governare il cambiamento“.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.