Si è tenuta ieri a Sala Consilina, presso l’Auditorium ITIS/IPSIA dell’Istituto di Istruzione Superiore “Marco Tullio Cicerone”, la manifestazione di chiusura della III annualità del progetto “Scuola Viva”.

Il progetto finanziato dalla Regione Campania ha permesso di ampliare e di potenziare l’offerta formativa attraverso otto percorsi extracurriculari rivolti ai diversi indirizzi di studio dei plessi scolastici. Presenti i ragazzi e le famiglie che hanno preso parte ai progetti, i docenti tutor dei moduli, i molteplici partner che hanno collaborato alla realizzazione dei percorsi.

Questa iniziativa vede la scuola aperta al territorio – ha sottolineato la dirigente scolastica Antonella Vairo i percorsi vanno a rafforzare le competenze acquisite dai nostri ragazzi. Il nostro intento è stato quello di soddisfare le esigenze di tutti gli indirizzi approfondendo delle tematiche che avessero un riscontro concreto nel territorio”.

Molteplici i percorsi presentati con cura tra cui, “Un viaggio nel periodo classico della Lucania” che ha visto la presentazione di una storia disegnata dai ragazzi con protagonista un guerriero, uno sketch teatrale con poesie, “Rural-mente” che parla dell’ambiente e del territorio, “Robotica e Arduino”, “La nostra frontiera della mobilità” e “Progettiamo il nostro futuro con il Bim III” ossia il nuovo modo di progettare con l’utilizzo di vari software per la realizzazione di un progetto.

Il modulo “Professione Reporter” ha visto come partner Ondanews e come tutor la professoressa Paola Testaferrata. Focus del corso la creazione di una notizia, una recensione, la visione di film, creazione di recensioni ed interviste e video notizie.

– Gianluca Calenda –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano