Nella splendida cornice del Castello Macchiaroli a Teggiano ha preso il via ieri sera la XXII edizione di “Teggiano Jazz” con l’esibizione del gruppo Aires Tango. La kermesse musicale di due giorni quest’anno si lascia guidare dalla parola “rewind” e al doppio appuntamento del 2015 si presenta con due nomi del jazz che hanno già calcato il palco della città medievale.

“Sarà come rivedersi dopo anni e notare come siamo cambiati e come è cambiato il nostro festival” sottolineano gli organizzatori che ieri sera hanno dato il via all’evento con il sassofonista e anima del gruppo Javier Girotto insieme al pianista Alessandro Gwis, alle percussioni di Emanuele Sminno e al basso di Marco Siniscalco.

teggiano jazz serata 01Un repertorio ispirato al tango con melodie latine ha caratterizzato la serata musicale degli Aires Tango che hanno attinto da brani dei vecchi album “Malvinas” e “Cronologia del ‘900”, ma lasciandosi anche guidare dalle note di una rivisitazione musicale libera del compositore argentino Carlos Gardel e omaggiando anche il regista Federico Fellini con il  brano “Felliniana”. Tra musica e un pizzico di delicata comicità gli Aires Tango hanno chiuso il concerto con il pezzo “Luna”.

Questa sera Teggiano Jazz chiude la XXII edizione con Gegè Telesforo – Sound Zero.

– Tania Tamburro – 


 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.