Aggressione a bordo di un’ambulanza nella serata di ieri a Battipaglia. Erano circa le 19 quando un mezzo della Croce Verde, impiegata presso il Saut di Battipaglia, è stata attivata dalla centrale operativa del 118 per un presunto incidente lungo la SP 175, in località Campolongo.

All’arrivo sul luogo l’equipaggio dell’ambulanza (autista, medico, infermiera e un volontario) si è trovato dinanzi un uomo di origini straniere, disteso a terra in stato confusionale. L’impressione era di un uomo in preda ai fumi dell’alcol e non di una vittima di un incidente. I sanitari hanno preceduto ad immobilizzare l’uomo, bloccandolo su una barella.

Una volta a bordo del mezzo si è scatenata la follia violenta. L’uomo, nel tragitto verso l’ospedale “Addolorata” di Eboli, ha iniziato ad agitarsi e, nonostante le cinghie di sicurezza, è riuscito a distruggere parte degli arredi dell’ambulanza facendo volare diverse attrezzature. La peggio l’ha avuto il volontario, colpito in pieno volto da un oggetto.










Fortunatamente le ferite non sono state giudicate gravi e, a parte lo spavento dei soccorritori, i danni maggiori sono stati provocati alla stessa ambulanza, in particolare ai due schermi per il monitoraggio dei pazienti.

– Paola Federico –





















Un commento

  1. annamaria says:

    A quella bestia impazzita necessitavano due sedativi, non uno. Solo che non hanno fatto in tempo a farglielo prima dei “danni”. Sono persone che impazziscono alle regole e all’aria italiana, perciò…. Perchè non se ritornano in patria???

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*