Aveva fatto salire a bordo della propria auto, con la scusa di un’indicazione stradale, una 12enne e, offrendole 10 euro, aveva tentato di estorcerle un rapporto sessuale.

Come si legge su “Il Mattino“, l’episodio è avvenuto nel mese di luglio ad Olevano sul Tusciano ma solo ora gli inquirenti sono riusciti ad individuare il responsabile. Si tratta di un 28enne di Montecorvino Pugliano, finito ai domiciliari con l’accusa di prostituzione minorile.

A far scattare le manette è stata proprio la denuncia della ragazzina. Il 28enne, già noto alle Forze dell’Ordine, è responsabile anche di altri analoghi episodi: adescava ragazzine davanti alle scuole, si abbassava i pantaloni e si masturbava davanti a loro. Diverse infatti le denunce a suo carico.

– Paola Federico –

Un commento

  1. E nonostante già noto alle forze dell’ordine e con altri episodi analoghi alle spalle, continuava a girare liberamente come se nulla fosse??? Ai domiciliari? Questa è la legge italiana..aspettano prima ke muore qualcuno e poi cadono dalle nuvole con l’arresto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*