Esenzione della Tari in cambio dell’adozione di un cane.

E’ questa l’ultima iniziativa messa in campo dall’Amministrazione comunale di Vietri di Potenza, nell’ambito di un progetto più ampio che mira sia a salvare i cani randagi affidandoli ad una famiglia che però a sua volta avrà l’esenzione della tassa sui rifiuti.

In questi giorni – ha sottolineato il sindaco Christian Giordanostiamo lavorando proprio per la tariffa sui rifiuti. L’obiettivo è quello di mettere in campo qualsiasi iniziativa utile per favorire i nostri concittadini e questa dell’adozione di un cane è solo una delle novità che abbiamo previsto”.

Non sarebbe questa, infatti, l’unica novità. Il cane che la famiglia deciderà di adottare verrà prelevato dal canile convenzionato con il Comune di Vietri di Potenza. E così non si pagherà la Tari. Ovviamente, il cane verrà microchippato e dovrà essere tenuto in custodia e curato come regolarmente si dovrebbe con un animale.

Al momento i cani in custodia nel canile, prelevati sul territorio vietrese, sono 25. E saranno assegnati rispettando l’ordine cronologico delle domande. Bisognerà però attendere il 1° aprile, quando gli uffici comunali provvederanno alla pubblicazione del regolamento e del modello di domanda.

La famiglia sarà esentata dal pagamento della tassa fino a quando il cane rimarrà in vita e sarà sufficiente, appunto, dimostrare nel tempo la corretta custodia dell’animale mediante il microchip.

“Una iniziativa – ha concluso Giordano – che permetterà ai cittadini e al Comune di ottenere un notevole risparmio, e sarà per gli amici a quattro zampe l’occasione per avere una famiglia”.

– Claudio Buono –

 

Un commento

  1. Come dire che se adotti il cane lo smaltimento dei tuoi rifiuti lo pagano gli altri!!!!!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*