Sono arrivati nuovi fondi per la ristrutturazione della stazione di Sicignano degli Alburni, in particolare si tratta di 4 milioni di euro per l’ammodernamento al fine di salvaguardare la funzionalità e la bellezza della stessa.

Presenti questa mattina al taglio del nastro il senatore Francesco Castiello, il sindaco di Sicignano Ernesto Millerosa, l’assessore Di Palma, il parroco di Sicignano don Romolo Barbarulo, Rocco Pannetta, presidente del Comitato per la riattivazione della Sicignano-Lagonegro.

Questo è un momento importantissimo per Sicignano degli Alburni, per il Vallo di Diano e per il territorio intero – ha dichiarato il sindaco Millerosa – riaprire questo scalo ci proietta nel futuro, affinché il paese possa vivere una nuova vita”.

I lavori che partono oggi e dovrebbero concludersi tra due mesi prevedono il restauro della Stazione in termini funzionali con la ristrutturazione dell’alloggio dei passeggeri, il rifacimento delle pensiline, del parcheggio e della relativa strada di accesso.

Ci siamo fatti carico, insieme al mio gruppo, della lotta alla desertificazione delle aree interne – ha affermato il senatore Castiello – ottenendo il finanziamento per un restauro necessario della stazione, così che si possa inserire al meglio in questo contesto panoramico“.

– Serena Picciuolo –

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano