A Sassano il neo sindaco Domenico Rubino giura sulla Costituzione e si insedia ufficialmente nel primo Consiglio comunale che suggella il risultato elettorale dello scorso 20 e 21 settembre. Il Responsabile dell’Unità Operativa Complessa di Urologia dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla, a capo della lista “Sasso Sano”, si è imposto sull’antagonista Antonio D’Amato, vicesindaco uscente. Ieri sera la prima assise nell’Aula Consiliare e la presentazione della squadra di governo.

Abbiamo offerto alla cittadinanza una possibilità democratica di scegliere, ci hanno scelto e io ne sono molto onorato – ha esordito il primo cittadino -. Avrei voluto fare una grande festa, ma questa pandemia che è ritornata in modo massivo non ce lo permette. Come medico devo far rispettare le regole più di altri, ma dobbiamo mettercela tutta per superare questo momento. Ringrazio tutti gli elettori che hanno votato la mia lista e anche chi ha votato la lista avversaria. Voglio profondere tutto il mio impegno e con l’umiltà che mi contraddistingue mi darò da fare“.

Poi l’appello alla minoranza:”Chiedo grande collaborazione, perchè ci sono le condizioni e l’intelligenza per fare insieme tantissime cose“.

Gianfranco Russo sarà il vicesindaco oltre che assessore con delega al Commercio, Attività produttive, Viabilità e Trasporti, Domenico Inglese invece ricoprirà il ruolo di assessore all’Urbanistica, Lavori pubblici e Beni patrimoniali. Due donne nell’esecutivo, anche se non elette in Consiglio comunale, così come impone la legge Delrio per i Comuni con più di 3000 abitanti: Maria Francesca Romanelli alle Politiche giovanili e Pari opportunità e Arcangela Pizzi al Bilancio, Programmazione amministrativa e Tributi.

Incarichi anche agli altri consiglieri comunali: Gaetano Spano rappresenterà Sassano alla Comunità Montana Vallo di Diano, Pio Biancamano curerà i rapporti con il Consorzio Sociale Vallo di Diano, Tanagro, Alburni, Gianfranco Cavallone con il Consac, Antonio Capuano (eletto anche Presidente del Consiglio comunale) è il delegato al Consorzio Centro Sportivo Meridionale e Nicola Trotta presso l’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Sanità, Agricoltura e Formazione tra le deleghe che il sindaco Rubino ha tenuto per sè. “Collaborando sempre con gli altri consiglieri – ha spiegato – penso di avere la possibilità di mettere in campo tanto. Mi occupo da 40 anni di Sanità ed è uno dei motivi principali per cui ho partecipato a questa competizione elettorale. Cercherò con i miei colleghi medici di rilanciare la Sanità di Sassano e del Vallo di Diano. Saremo un supporto importante per l’ospedale di Polla“.

Nelle linee programmatiche illustrate dalla nuova Amministrazione, tra le varie azioni, anche la riqualificazione del centro storico, la rivisitazione del PUC e l’istituzione della Consulta delle associazioni.

Faccio gli auguri al Sindaco che oggi rappresenta tutta la comunità – ha concluso Antonio D’Amato, capogruppo di minoranza -. Siamo rispettosi del suo ruolo e da oggi Domenico Rubino sarà anche il nostro Sindaco. Saremo aperti ad ogni forma di collaborazione. Abbiamo lavorato tanto in questi anni. Oggi vigileremo sui lavori avviati e ci batteremo in modo civile e educato quando si vorrà mistificare la realtà delle cose“. Dall’opposizione consiliare formata, oltre che da D’Amato, anche da Mario Trotta, Luigi Petrizzo e Roberto Capozzoli, è giunta infine la richiesta dell’istituzione di una Commissione Sanità, soprattutto per la gestione dell’attuale situazione emergenziale dettata dal Covid-19.

Presenti in Aula, oltre a numerosi cittadini, il Maresciallo Antonio Sirsi, Comandante della locale Stazione dei Carabinieri, il Comandante della Polizia Municipale Gerardo Siani e i volontari di Protezione Civile dell’Associazione ANPAS Vola Sassano.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.