Si è tenuta questa mattina, presso il Teatro Comunale di Petina, la plenaria di inaugurazione del “Forum Day 2019”, il più grande evento sulle politiche giovanili in provincia di Salerno. Giunto alla sua quarta edizione, nasce dall’esigenza dei giovani di partecipare ad un vero confronto/dialogo politico in cui i partecipanti, relatori o semplici interlocutori, rappresentanti del proprio territorio, provenienti dalla società civile, dai Forum dei Giovani comunali o dal variegato mondo associativo, possono “ricaricarsi” e scambiare opinioni, idee, progetti e buone pratiche. L’evento è organizzato dal Coordinamento dei Forum dei Giovani della Provincia di Salerno.

Sono intervenuti il sindaco di Petina Domenico D’Amato, il quale ha ribadito il supporto dell’Amministrazione Comunale al Forum comunale in particolare attraverso questa iniziativa che è motivo di vanto per il Comune, emblema del Forum Day, e che ha come obiettivo principale quello di valorizzare i piccoli borghi che, anno dopo anno, contano sempre meno giovani.

Il consigliere provinciale delegato alle Politiche Giovanili Giovanni Guzzo, oltre a ribadire l’importanza dello strumento Forum, si è soffermato sull’aspetto politico legato al fenomeno dello spopolamento e dell’ambiente. “Voi giovani  – ha dichiarato – siete il futuro certo. Basta volerlo e averne la consapevolezza, la forza e l’esigenza e le istituzioni devono accompagnare questo processo per garantirne la concretizzazione e per permettervi di governare il vostro futuro favorendo le vostre attività. Bisogna cambiare rotta perchè i giovani da parte della politica non devono essere coinvolti solo in momenti elettorali. Il Forum Day è il lavoro di sintesi legato all’intero programma annuale messo in campo sui territori, con i giovani”.

Il presidente del Forum regionale Giuseppe Caruso ha presentato il bando regionale “Giovani in Comune” diretto esclusivamente ai Forum della Regione Campania. Presenti anche Simone Zito, presidente del Forum dei Giovani di Petina, e Francesco Barbarito, presidente del Coordinamento Provinciale dei Forum dei Giovani-Salerno.

Quello che distingue il Forum Day da tutti gli altri eventi è che tutti i suoi partecipanti ne sono protagonisti – dichiara Barbarito – ogni momento è pensato per dare spazio alla condivisione e al dialogo in modo da ricaricare le pile dell’attivismo civico e fortificare la rete che lega tutte le realtà che ogni giorno operano sui propri territori”.

I ragazzi sono stati impegnati in due tavoli tematici per discutere di argomenti specifici. Ad ogni tavolo un facilitatore ha diretto la discussione ed il confronto secondo la prassi del dialogo strutturato europeo. I tavoli tematici di quest’anno sono stati “Youth Climate Reunion” e “Borghi in Comune”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*