Esprimo la mia grande solidarietà e vicinanza al consigliere regionale e capogruppo di Forza Italia Francesco Piro, vittima di un gravissimo atto intimidatorio rispetto al quale sono già all’opera le forze dell’ordine per individuare e assicurare alla giustizia, al più presto, i responsabili del gesto vile e criminoso”. Lo dichiara il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, in riferimento alla notizia, resa pubblica dallo stesso Piro, il quale ha raccontato che ieri notte a Lagonegro le sue auto, parcheggiate sotto l’abitazione, sono state colpite da diversi colpi di pistola.

Dobbiamo rispondere uniti, istituzioni e popolo lucano, a questi episodi di violenza per stroncare sul nascere fenomeni criminosi estranei alla storia e alla convivenza civile nella nostra regione” ha affermato Bardi.

“Nel condannare fermamente ogni forma di violenza, la Lega Salvini Basilicata esprime massima solidarietà e vicinanza al consigliere Francesco Piro e ai suoi affetti più cari per il vile gesto della scorsa notte. Notizie come questa minano la serenità di tutta la comunità lucana e ci spingono ad affermare con maggiore forza i valori degni di una società civile e democratica“. Così il Gruppo consiliare Lega Salvini Basilicata.

L’atto intimidatorio che ha riguardato il consigliere regionale di Forza Italia, nonché capogruppo degli azzurri, Francesco Piro, ci deve far riflettere sul particolare momento che viviamo come cittadini e rappresentanti delle istituzioni. Per questo esprimiamo solidarietà al collega Piro, con la speranza che gli autori del vile atto siano presto identificati. Sarebbe preoccupante, oltre che sconfortante, constatare che per la propria attività politica ed istituzionale si possa diventare bersaglio di azioni violente” affermano i consiglieri regionali M5S, Perrino, Leggieri e Carlucci.

La violenza da qualsiasi parte essa provenga, di qualsiasi colore o natura essa sia, va sempre condannata”. Così il consigliere Quarto che aggiunge: “Desta stupore, sconcerto il dover prendere cognizione del vile atto intimidatorio subito a Lagonegro dal consigliere regionale Francesco Piro, capogruppo Forza Italia. Turbare, infatti, la serenità, la tranquillità di una persona e della sua famiglia, provocando danni con colpi di pistola alle automobili di sua proprietà rappresenta un gesto inqualificabile, riprovevole, da mettere al bando con ogni strumento a disposizione. Rimane immutata la stima e la vicinanza rivolta al collega Piro e alla sua famiglia. L’augurio che i responsabili di un atto così vile siano al più presto assicurati alla giustizia”.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

6/2/2021 – A Lagonegro colpi di pistola su due auto del consigliere regionale Piro. Il sindaco:”Episodio gravissimo”

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano