I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Potenza hanno arrestato in flagranza di reato un 31enne residente nel capoluogo lucano ritenuto responsabile di maltrattamenti contro familiari, violenza e resistenza ad un Pubblico Ufficiale.

Nei giorni scorsi, intorno alle 22.45, è giunta una chiamata al 112 in cui è stata segnalata l’aggressione, tra le mura domestiche, di un uomo nei confronti delle due sorelle conviventi di 24 e 33 anni.

I militari, giunti prontamente, hanno trovato in casa l’uomo in forte stato di agitazione psicofisica mentre stava afferrando per il collo la 24enne alla presenza della madre, 57enne, e dell’altra sorella.

I Carabinieri hanno allontanato l’individuo dalla vittima: il 31enne, però, ha opposto viva resistenza con minacce verbali, gomitate e pugni.

Sul posto sono intervenuti anche i soccorritori del 118 al fine di poter visitare le donne che a seguito delle lesioni subite sono state giudicate guaribili in alcuni giorni. L’uomo è stato arrestato ed associato alla Casa Circondariale di Matera.

L’episodio costituisce l’ennesimo grave episodio in cui, ancora una volta, l’operato dei Carabinieri è stato tempestivo ed efficace. A tal proposito si rinnova quanto suggerito nel tempo: informare prontamente i Carabinieri utilizzando il Numero di Emergenza 112 o rivolgersi direttamente ai numerosi presidi territoriali del Comando Provinciale di Potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.