I Carabinieri della Compagnia di Eboli, diretti dal Tenente Luca Geminale, nella tarda serata di ieri hanno arrestato in flagranza di reato Abdelfattah Barka per lesioni aggravate ed evasione.

L’uomo, 21enne di nazionalità marocchina, era stato già arrestato lo scorso 17 maggio perchè, insieme al fratello, aveva colpito al volto un suo connazionale con un coltello, ferendolo.

Ieri sera Barka ha violato gli arresti domiciliari cui era sottoposto ed è stato sorpreso mentre aggrediva un suo connazionale colpendolo con un coltello al fianco e procurandogli ferite giudicate guaribili in 5 giorni.










I motivi dell’aggressione sono in corso di accertamento da parte dei militari dell’arma.

Il 21enne marocchino è stato condotto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

– Chiara Di Miele –


  • Leggi anche:

17/5/2017 – Eboli: feriscono un connazionale al volto con un coltello. Arrestati due marocchini

Un commento

  1. annamaria says:

    Allora è proprio vero che la legge è ignorante!
    Ancora tenete in Italia questo delinquente, invece che rimpatriarlo, con divieto di ritornare nel nostro paese???

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*