Il personale della Polizia di Stato appartenente all’Ufficio Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia, nell’ambito di un’attività investigativa scaturita dalla denuncia sporta per truffa da una 20enne battipagliese, ha individuato una 18enne, residente in provincia di Roma, ritenuta responsabile del reato di truffa in concorso con una cittadina di nazionalità russa, sulla quale pendono numerosissime segnalazioni all’Autorità Giudiziaria per fatti analoghi.

La vittima della truffa, nel consultare un sito internet di vendite online, ha notato un annuncio di vendita di una PlayStation al prezzo di 200 euro. Interessata all’acquisto, la giovane ha contattato l’acquirente, con il quale ha concordato l’acquisto e le modalità di pagamento, tramite un versamento su PostePay.

Effettuato il pagamento, la 20enne ha poi cercato inutilmente di contattare il sedicente venditore, resosi irreperibile, perchè la merce non le era stata consegnata.










Dai primi accertamenti, gli agenti della Polizia sono riusciti a risalire al titolare dell’utenza telefonica utilizzata dall’inserzionista per la trattativa di vendita, dopodiché hanno identificato anche la titolare della carta PostePay, su cui era stata accreditata la somma relativa all’acquisto della PlayStation.

Entrambe le persone identificate sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa in concorso.

– Maria De Paola –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*