Confermati dalla Corte di Cassazione i 12 anni di reclusione per Francesco Cifrodelli, l’85enne di Laviano che strangolò sua moglie Elda Penta.

I fatti risalgono al luglio del 2015, quando l’uomo uccise la moglie, vegliando poi sul suo corpo per circa 12 ore.

Il pensionato era stato condannato in primo grado a 16 anni di reclusione, a fronte dell’accusa che aveva richiesto 30 anni di carcere.

In Appello la pena è stata successivamente ridotta a 12 anni. Pena confermata dalla sentenza della Suprema Corte nella serata di ieri.

– Maria De Paola –


  • Articolo correlato:

15/03/2016 – Laviano: uccise la moglie strangolandola. Condannato a 16 anni Francesco Cifrodelli

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano