I finanzieri della Tenenza di Vallo della Lucania hanno sequestrato presso un discount del posto circa 450 pezzi di materiale elettrico non sicuro.

Durante i controlli sono stati trovati, poiché offerti in vendita ai consumatori, prodotti privi del contenuto minimo delle informazioni e delle indicazioni di sicurezza e senza marchio “CE”, il cui commercio è vietato.

Sono stati sottoposti a sequestro batterie stilo, doppie prese e materiale elettrico vario per un valore di oltre 2.000 euro. Nei confronti della titolare dell’esercizio commerciale, segnalata all’Autorità amministrativa competente, sono state irrogate sanzioni fino a 25.000 euro.

Le Fiamme Gialle del Gruppo di Eboli, invece, hanno sequestrato oltre 1200 prodotti non sicuri presso un esercizio commerciale di casalinghi e abbigliamento gestito da un cittadino di nazionalità straniera.

I finanzieri hanno scoperto prodotti non sicuri sui quali non erano riportate le indicazioni minime previste dal Codice del Consumo e il cui commercio risulta vietato. Sono stati sottoposti a sequestro complessivamente 1200 pezzi (tra cavi elettrici per prolunghe, cover per cellulari, smalto per unghie ed occhiali) per un valore di circa  10.000 euro.

Nei confronti del titolare dell’esercizio commerciale, segnalato all’Autorità amministrativa competente, sono state irrogate sanzioni fino a 25.000 euro.

– redazione –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*