Prosegue, senza soste, l’azione di contrasto all’uso, alla detenzione e al traffico di sostanze stupefacenti nel territorio della Val D’Agri e della Val Camastra, il cui fenomeno, nell’ultimo periodo, sembra essersi consolidato non solo tra i giovani.

Nel fine settimana, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viggiano, in collaborazione con le unità antidroga del Nucleo Cinofili Carabinieri di Tito, hanno fermato nel corso di un servizio di controllo del territorio, L.M., 45enne di Corleto Perticara, mentre faceva ritorno al paese percorrendo la Strada Statale 92 che collega Laurenzana con Corleto.

L’uomo ha subito manifestato segni di tensione, soprattutto per la presenza degli attentissimi cani Gert e Aldo che, appena fermato il veicolo, non hanno esitato a segnalare la presenza di qualcosa di sospetto. L’allarme è stato subito recepito dai loro Carabinieri conduttori che hanno immediatamente eseguito un’accurata perquisizione personale e veicolare. Nel corso dell’operazione i militari hanno trovato tre panetti preconfezionati di hashish, del peso complessivo di circa 250 grammi e un involucro contenente un significativo quantitativo di marijuana.

Ovviamente per il 45enne sono subito scattate le manette ed è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per l’udienza di convalida.

Gli accertamenti tossicologici effettuati hanno permesso di stabilire che dai panetti di hashish si sarebbero potute ricavare oltre 1.000 dosi, mentre dalla marijuana oltre 100, per un valore economico complessivo di oltre 2.500 euro.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*