La Regione Campania e i sindacati di categoria hanno firmato l’accordo che prevede l’inserimento dei medici di medicina generale nel meccanismo delle vaccinazioni anti-Covid. I medici di famiglia, quindi, supporteranno le Asl e la Regione nella campagna vaccinale sia nella fase della registrazione e di adesione che in quella di somministrazione.

L’accordo è stato firmato da Fimmg, Snami, Smi e Intesa Sindacale ma l’adesione dei singoli medici alla campagna vaccinale resta volontaria.

Segnaleranno per l’adesione le persone a rischio e i disabili, inoltre hanno accesso alla piattaforma elettronica e, conoscendo bene i pazienti, sapranno chi ha bisogno della somministrazione domiciliare, ma potranno somministrare le dosi anche nel loro studio.

L’accordo prevede anche un rimborso di 6 euro per ogni vaccino e altri 6 euro in caso di doppia vaccinazione domiciliare. I medici di base somministreranno i vaccini Astrazeneca e Moderna, mentre sono esclusi dallo Pfizer per le difficili procedure sulla temperatura di conservazione delle dosi.

– Chiara Di Miele –

Un commento

  1. adriana maselli says:

    poichè l’adesione è volontaria, se il mio medico non aderisce alla campagna vaccinale a chi posso rivolgermi per sapere quando sarà vaccinato mio marito di 74 anni cardiopatico e diabetico?
    su quale piattaforma posso inserire il nostro consenso a ricevere il vaccino

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*