Una lucana ai vertici della giustizia sportiva. Antonia Fiordelisi nella Corte Federale d’Appello FIGC



































Una giurista lucana farà parte della Corte Federale d’Appello della Federazione Italiana Giuoco Calcio.

Antonia Fiordelisi, difensore civico per la Basilicata, dal 1° settembre è nel pool che giudicherà in appello gli illeciti disciplinari sportivi. È la prima lucana (e una delle poche donne) chiamate ad amministrare la giustizia sportiva a livello nazionale. Fiordelisi, avvocato, farà parte della Corte Federale d’Appello per cinque anni e non potrà essere più rieletta.

La sua nomina assume un valore ancora più importante se si pensa che ricoprirà un ruolo di spicco nel calcio italiano. Tante le attività e le battaglie portate avanti da Difensore Civico, in particolare quelle per i diritti in sanità, i parcheggi per i disabili, la trasparenza, la difesa civica e le numerose richieste di aiuto (992 le istanze ricevute per interventi, chiarimenti, pareri, sollecitazioni e segnalazioni).







Un importante biglietto da visita per questo delicato e difficile lavoro che attende la Fiordelisi. Ha ricevuto la notizia attraverso un documento ufficiale sottoscritto dal presidente della Figc, Gabriele Gravina.

Presidente della Corte Federale di Appello è stato nominato Mario Luigi Torsello. Nella stessa seduta, sono stati nominati presidenti e vice presidenti delle cinque sezioni e tutti i componenti che, insieme alla Fiordelisi, saranno chiamati a giudicare nella Corte Federale d’Appello della Figc.

– Claudio Buono –



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*