Troppe segnalazioni. Bisogna tutelare i diritti dei disabili sulle spiagge, nelle strutture ricettive e negli uffici pubblici“. E’ l’appello di Bartolomeo Lanzara del Codacons Cilento agli amministratori pubblici del Cilento che hanno l’obbligo di vigilare e garantire il rispetto dei diritti dei disabili eliminando le barriere architettoniche, ancora esistenti, come prevede la legge del 1989 insieme al suo regolamento di attuazione.

Da anni riceviamo troppe segnalazioni da parte di turisti e residenti sul mancato rispetto dell’abbattimento delle barriere architettoniche. Per questo motivo abbiamo deciso di agire denunciando queste situazioni che colpiscono i disabili e le persone anziane alle autorità competenti. Questa è una nuova battaglia del Codacons Cilento, a difesa dei diritti dei disabili e delle persone anziane – dichiara Lanzara, presidente del Codacons cilentano – Esiste una legge del 1986 che stabilisce che tutti i Comuni devono adottare un piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche ma dalle segnalazioni che riceviamo crediamo che non tutti si sono adoperati per rispettare tali disposizioni normative“.

E’ proprio per tutelare questi diritti che la nostra associazione lancia una campagna di denuncia e invita i cittadini e turisti a segnalarci tutti i problemi e le irregolarità sul territorio cilentano inviandoci una email a codaconscilentocomunivelini@gmail.com o chiamando il numero 345/7728260. Le segnalazioni saranno inviate alle autorità competenti – conclude Lanzara – considerato che nel periodo estivo il problema principale, per i portatori di handicap, è l’accesso alle spiagge e alle strutture ricettive dove ci concentreremo nel controllare il rispetto delle norme“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*