Dopo vari confronti sul mercato turistico del Vallo di Diano, alcuni operatori hanno convenuto che fosse indispensabile un’azione di promozione e valorizzazione del territorio che mirasse a far conoscere le meraviglie del posto, auspicando come risultato un numero di visitatori maggiore rispetto a quello attuale. Tra le finalità delle iniziative che saranno messe in campo ci sono la promozione, la qualificazione e la valorizzazione delle sue componenti artistiche, storiche, culturali, ambientali, gastronomiche e paesaggistiche in Italia e all’estero.

E’ stato individuato un target selezionato di potenziali visitatori che incontreranno i referenti della destinazione Vallo di Diano direttamente presso alcune fiere sul turismo. Attraverso la società Viralpassport srl, il Vallo di Diano sarà presente in vari eventi fieristici con un proprio stand territoriale in cui personale specializzato distribuirà il catalogo fotografico dove sono inserite le principali peculiarità del comprensorio.

Da oggi al 23 febbraio sarà presente alla Fiera F.RE.E. 2020 a Monaco di Baviera. Prende dunque il via la grande iniziativa privata di promozione turistica del Vallo di Diano nella fiera del turismo più grande del Sud della Germania (nel 2019 sono stati più di 140mila i visitatori). Grazie alla Viral Passport, a cui è stato commissionato l’allestimento, lo stand è posizionato presso la HALL A6 al BOOTH 211.

L’iniziativa è privata e non prevede l’uso di fondi pubblici, autofinanziata dagli operatori del settore che per la prima volta scendono in campo non come concorrenti ma come collaboratori al fine di promuovere il territorio nell’ottica di un beneficio diffuso e con l’obiettivo di far cresce il numero di visitatori che ancora risultano essere molto esigui. Il confronto tra gli operatori del comprensorio porterà a mettere in campo azioni che mireranno ad incrementare l’incoming e la permanenza media, la destagionalizzare dei flussi, elevare la qualità dell’offerta turistica, stimolare l’aggregazione e la collaborazione, anche mediante attività a livello comunicativo. La promozione delle potenzialità del Vallo di Diano quale destinazione turistica e la promozione e la diffusione del brand “Vallo di Diano” è un atto dovuto per gli operatori turistici, con l’auspicio di sensibilizzare gli enti preposti a porre maggiore attenzione sul tema per creare anche una futura piena sinergia.

Dall’esperienza dei singoli operatori turistici si è appreso che, tra i mezzi di comunicazione e diffusione delle destinazioni turistiche, le fiere sono uno degli strumenti più importanti del settore. Quindi nella promozione turistica, dove a far da padroni sono ormai gli strumenti digitali, ha ancora senso per una destinazione pianificare la propria presenza nelle fiere di settore che risultano indispensabili per potersi distinguere nell’immenso mare di informazioni e input nel quale siamo immersi ogni giorno e che a volte ha come risultato quello di creare un senso di confusione e disorientamento con conseguente diminuzione di visitatori in arrivo. In questo ambiente i visitatori potranno avere un assaggio di quelle che sono le meraviglie del territorio attraverso un contatto diretto e personale, potranno sperimentare cosa vuol dire interagire con la realtà territoriale prima ancora di diventarne ospite a tutti gli effetti. Possono valutare il modo in cui il territorio si presenta senza il filtro di un sito internet o di un social media. Attraverso lo stand il personale specializzato si rapporterà ai potenziali visitatori e ad altri operatori presenti in fiera.

Così il territorio si farà conoscere al pubblico in maniera più autentica e sarà anche un’occasione per gli operatori valdianesi di creare partnership e generare rete. La promozione del Vallo di Diano nelle fiere del turismo è un’opportunità di incontro necessaria al mantenimento della relazione destinazione-visitatore, che deve crescere e fare un passo in avanti per la costruzione di una rete di contatti con una clientela potenziale ben selezionata.

L’iniziativa privata è promossa e finanziata, tra gli altri, anche dal MAGIC HOTEL, dal Grand Hotel Osman, dall’Hotel Ristorante Villa Torre Antica, dalla Fondazione MIdA, dall’Agriturismo Erbanito, dalla Pro Loco Teggiano. Il catalogo cartaceo è stato realizzato con il supporto di Nova Civitas. La foto di copertina del catalogo è di Grado Anselmo Capozzoli, mentre le altre fotografie sono a cura di Domenico Mimmo Trezza, Marco Ambrogi, Paola Libretti, Antonio Spolzino, Mariano Cozza, Stefano Acquaviva, Lucio Afeltra, Giuseppe Tierno, Nicola Bianculli, Antonio Caporale, Angelo Pisaniello, Raffaella Marmo, Michela Porpora, Carmine Pinto, Adriano Auleta Wild, Oreste Bottiglieri, Giulio Pace, Stefano Prota, Giuseppe Natalino, Pasquale Trotta, Giuseppe Verga.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*