Tragedia a Potenza. Padre uccide il figlio e poi si toglie la vita



































Una vera e propria tragedia si è consumata a Potenza. Sono stati trovati morti nei pressi della loro abitazione padre e figlio, rispettivamente di 66 e 37 anni.

Stando alla prima ricostruzione, si tratterebbe di un omicidio-suicidio. Il padre, Giovanni Tramutola, avrebbe infatti ucciso il figlio con alcuni colpi di pistola, legalmente detenuta. Poi successivamente si sarebbe suicidato.

Il corpo del figlio è stato ritrovato all’interno della sua auto, in prossimità dell’abitazione, dove successivamente è stato ritrovato il corpo del 66enne privo di vita.







La tragedia si è consumata nei pressi del rione Betlemme. Il 66enne era un vigile urbano in pensione.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 Basilicata Soccorso, che hanno potuto constatare solo la morte dei due uomini. Sul posto anche gli agenti della Polizia di Stato per i rilievi del caso e per ricostruire la dinamica dell’accaduto, il procuratore aggiunto Francesco Basentini e il Pubblico Ministero Anna Gloria Piccininni, che coordinano le indagini.

Il 66enne è morto durante il viaggio verso l’ospedale, ha sparato verso il figlio un colpo di pistola mentre il 37enne si stava allontanando con l’auto.

L’episodo è accaduto alle ore 7 circa, mentre i soccorsi sono stati allertati alle 7.20.

– Claudio Buono –



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*