Ha perso la vita anche Martino Marino, rimasto colpito dall’alta tensione mercoledì scorso a Capaccio, insieme al giovane Walter De Nigris, morto sul colpo. Questa mattina il 46enne di Capaccio è deceduto all’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona” di Salerno, dove era stato immediatamente ricoverato dopo il drammatico incidente avvenuto nella frazione rurale di Gromola.

L’uomo era vicino al palo dell’illuminazione per caso quando è stato colpito dalla forte scossa da 20mila volt.

Insieme a Martino Marino e a Walter De Nigris sono rimasti coinvolti anche il 38enne Felice  Andreioli e il proprietario della villetta, Vincenzo Alfano, entrambi di Capaccio Paestum, e Carmine Sessa operaio salernitano.

Sulla vicenda indagano i Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretti dal capitano Francesco Manna e la Procura di Salerno ha aperto un’inchiesta per fare luce sulla vicenda.

– Tania Tamburro – 


  • Articolo correlato

3/08/2016 – Capaccio: folgorato mentre installa palo dell’illuminazione. 25enne perde la vita


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*