Resta in carcere Salvatore Laspagnoletta, il 30enne di Melfi accusato di omicidio volontario per la morte del tifoso della Vultur Rionero, Fabio Tucciariello. Il 39enne è stato investito domenica scorsa a Vaglio di Basilicata nel corso di uno scontro tra le due tifoserie rivali.

La detenzione di Laspagnoletta è stata confermata ieri sera dal gip di Potenza, Lucio Setola, al termine dell’interrogatorio di garanzia.

Inoltre sono stati convalidati gli arresti dei 25 tifosi vulturini coinvolti negli incidenti. Di questi, 24 restano in carcere, mentre uno sarà posto ai domiciliari per motivi familiari.

Il gravissimo episodio di domenica scorsa non può restare senza conseguenze: abbiamo rinnovato alle due società coinvolte l’appello a dare un segnale forte, di condanna. E’ un fatto di una gravità inaudita, che non può essere dimenticato dopo qualche giorno. Bisogna dare una risposta molto forte” ha affermato ieri il Prefetto di Potenza, Annunziato Vardè, dopo la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Per questo motivo in segno di lutto domenica 26 gennaio il campionato di Eccellenza lucana si fermerà.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

20/1/2020 – Tragico investimento di un tifoso di calcio nel Potentino. Il Prefetto:”Un agguato premeditato”

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*