La Provincia di Potenza, in convenzione con il Consiglio Notarile Distretti Riuniti di Potenza, Lagonegro, Melfi e Sala Consilina, ha approvato all’unanimità una convenzione per far nascere il registro territoriale delle dichiarazioni anticipate di trattamento di natura medica, conosciuto anche con l’acronimo di “Dat”.

L’Ente sarà il primo in Italia, appena definito tutto l’iter, a far nascere questo registro di natura medica. L’approvazione è avvenuta a seguito dell’ultima seduta del consiglio provinciale. Si tratta di un biotestamento che offre la possibilità a qualsiasi persona, purché maggiorenne, di indicare anticipatamente le proprie volontà in merito ai trattamenti sanitari.

Si tratta di dichiarazioni anticipate di volontà, che vanno formulate con un atto pubblico o in alternativa attraverso una scrittura privata autenticata da un notaio o pubblico ufficiale. Riguardano anche la cremazione e la donazione degli organi.

Quella del Consiglio Provinciale, d’intesa con il Consiglio Notarile, vuole favorire, attraverso la nuova visione delle Province come ‘Case dei comuni‘, la possibilità per tutti i cittadini del territorio di esercitare il diritto alle dichiarazioni anticipate di volontà in merito ai trattamenti medici. L’attività dei notai, garantita almeno un giorno alla settimana e prestata a titolo gratuito, sarà svolta in uno spazio interno al Palazzo della Provincia di Potenza appositamente individuato ed aperto al pubblico”, ha sottolineato Nicola Valluzzi, Presidente della Provincia di Potenza. Tutta l’attività e l’assistenza ai notai sarà curata dalla Provincia.

I Comuni che vorranno garantire ai cittadini questa possibilità, da gennaio dovranno sottoscrivere specifiche convenzioni con la Provincia.

– Claudio Buono –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano