Non sono bastate un’indagine e una denuncia per truffa aggravata e furto: i truffatori sono voluti ritornare di persona a Vietri di Potenza per essere nuovamente individuati dai Carabinieri, identificati e allontanati.

Tutto è successo nel primo pomeriggio di venerdì, quando numerosi anziani hanno ricevuto la solita chiamata per la truffa del falso corriere. Ma nessuno ci è cascato e immediatamente sono stati allertati i Carabinieri che hanno scoperto a gironzolare in paese due persone, un uomo e una donna, entrambi di Napoli, e con precedenti proprio per queste tipologie di truffe.

I due, bloccati e identificati, sono stati allontanati dal territorio. Non è escluso che un altro complice sia riuscito ad allontanarsi con un altro mezzo. In particolare l’uomo, lo scorso 11 maggio, ha portato a termine una truffa proprio a Vietri insieme ad un altro complice. Ma nonostante la denuncia è tornato ed è stato individuato nei pressi dell’Istituto Comprensivo probabilmente pronto ad intervenire con la complice per una nuova truffa in via Vittorio Emanuele.

A maggio aveva messo a segno la truffa del falso corriere ai danni di una 84enne in Corso Garibaldi. Lui e il complice riuscirono a far credere all’anziana di dover consegnare un pacco per il nipote tanto da simulare anche una chiamata e farle credere che dall’altra parte del telefono ci fosse proprio il giovane. In quell’occasione, uno dei truffatori si fece consegnare anche un anello aiutando la donna a sfilarlo dal dito. In entrambe le occasioni, sia a maggio che lo scorso venerdì, è stato immediato l’intervento dei Carabinieri guidati dal Comandante Maurizio Bertolini.

Sul posto presente il Maresciallo Michele Caggiano che con i colleghi è riuscito subito a riconoscere i truffatori. Un ruolo importante nelle indagini è stato quello dell’impianto di videosorveglianza comunale che in più punti del paese ha ripreso tutti i movimenti dei truffatori. Telecamere che sono riuscite ad immortalare auto, targa e volto dei responsabili. Non è stato comunque facile il lavoro dei Carabinieri che si sono avvalsi anche della preziosa collaborazione del Comune e della Polizia Locale.

Continua così senza sosta l’attività su tutto il territorio del Potentino da parte dei Carabinieri della Compagnia di Potenza, guidati dal Capitano Alberto Calabria, che con attività di controllo e prevenzione stanno provando, anche con risultati importanti, a mettere un freno a queste truffe che tanto segnano la vita delle persone anziane e dei loro familiari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*