Continuano senza sosta i controlli e i servizi svolti sul territorio dai Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza per prevenire e reprimere le varie forme di reato più ricorrenti, oltre che contrastare quelli che colpiscono il patrimonio dei cittadini. Negli scorsi giorni i militari della Compagnia di Potenza hanno conseguito importanti risultati operativi.

A Picerno, nell’ambito di servizi volti a contrastare le truffe ai danni di anziani, hanno denunciato un 21enne ed un 22enne campani, responsabili di tentata truffa aggravata in concorso.   

I militari della Stazione di Picerno, dopo aver ricevuto numerose telefonate da parte di alcuni residenti, hanno controllato i due giovani a bordo di una Lancia Y, scoprendo che pochi minuti prima si erano presentati davanti alle abitazioni di due donne le quali, insospettite dalla paventata consegna insolita di un pacco, non hanno esitato ad allertare il 112. I due, con la scusa di una spedizione ordinata da un nipote, avevano richiesto del denaro. La perquisizione personale e veicolare ha consentito di recuperare due pacchi contenenti altrettante confezioni di sale e riso, che costituiscono il corpo del reato per portare a compimento la truffa.

Quanto accaduto è un’ulteriore opportunità per suggerire che situazioni del genere debbano essere immediatamente segnalate al Numero Unico di Emergenza 112 dell’Arma o alle Stazioni Carabinieri capillarmente distribuite sul territorio, per consentire di predisporre interventi risolutivi tali da evitare ulteriori e più gravi conseguenze, in particolar modo a tutela delle vittime.

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano