37 thoughts on “Teggiano: il vicesindaco Luigi Morello si dimette da consigliere comunale. Subentrerà Cono Morello

  1. Leggendo questi commenti mi viene spontaneo pensare al vecchio proverbio teggianese (quannu la atta nu potu arriva a lu lardu rici che puzza ri grangitu)

  2. Vorrei chiedere al sig. Luigi Morello se questo è l’esempio di democrazia di cui vi siete tanto sciacquati la bocca in campagna elettorale?
    E poi questo è l’esempio che intendete dare alle nuove generazioni? Io da giovane sono disgustato.

  3. Adesso capisco anche la scelta della prof di non candidarsi con DiCandia perchè persone serie e corrette come lei non avrebbero mai consentito una vergogna del genere. Ha fatto bene a scegliere la carriera e non fare la burattina nelle mani di un giostraio che vuole fare
    l’ europeo senza conoscere l’italiano. Questo è quello che si merita il popolo teggianese che vota per clientelismo e non per capacità ed onestà.

  4. Hai ragione Tina questi sono come i burattini e pensano di trattarsi come loro.

  5. Ho saputo che il Dottore Cono porterà come ESPERTO pure qualche serpente sul nostro Municipio

  6. Se ci sono gli estremi legali, la minoranza ha il DOVERE di far perseguire e commissariare il Comune. In ogni caso ciò serva di lezione a tutti coloro che si recano alle urne. Il voto è un gesto serio che va ponderato non regalato per amicizia, parentela o clientela. Ma ci rendiamo conto che in entrambe le liste c’era un accolita di mediocri disoccupati sfigati? Dove sono le professionalità? E dov’è il cervello di te elettore?

  7. purtroppo il sig. Luigi Morello ha un soprannome adatto al suo comportamento non dimendicate che nella passata legislatura fu fatto fuori x fare posto a Paolo D’alvano una persona troppo seria x condividere gli inciuci che nonostante i suoi voti ha preferito stare fuori bravo

  8. Ma scusate… Per dieci anni questi hanno gestito il paese… Non sapevate a cosa si andava incontro voi che li avete rivotati???

  9. ho notato con piacere che nessuno si e shierato con il sindaco Dicandia aspettiamo che i tre dissidenti di Cimino entrino nella pastasciutta visto le promesse x farli schierare dal Dicandia e poi facciamo i conti con gli stipendi che incasseranno vergognatevi

  10. Non sono ne un mago e ne ho studi… semplicemente ho visto i voltagabbana festeggiare con Di Candia quando erano schierati e candidati con Cimino…

  11. purtroppo per noi teggianesi la gente che ha votato quella lista è come loro inciuci clientelismo etc

  12. Ma io mi chiedo, ma in dieci anni gli elettori non si sono accorti di che razza di personaggio si tratta? Possibile che dopo dieci anni di nefandezze e dopo due anni di opposizione fatti in quel modo, con sotterfugi e ricatti per fare cadere il sindaco cimino, ci si stupisca ancora per i comportamenti di Michele di candia? L’avete votato? Tenetevelo

  13. Infatti è un’azione che non ha precedenti nella storia di teggiano un fatto unico e inimmaginabile che poteva nascere solo da menti sopraffine poi,.una scelta concordata e condivisa .Ma con chi? Se si voleva dare la possibilità a tutti di SEDERE in consiglio perché non hanno chiesto il voto solo per la lista ? perché farci il problema,( quando si hanno più amici in lista ,a chi dare o non dare il voto e tante volte perderlo anche quell’amico perchè non hai potuto votarlo).Quando la soluzione è cosi semplice?
    sono disgustata.

  14. Ho votato il “signore” Luigi Morello e mi sento oltraggiato da quanto sto leggendo perché vedo il mio voto sminuito e sacrificato per i giochi di palazzo.

    Perché quando è venuto a casa a chiedere il voto non ha fatto presente questa eventualità, perché non ha parlato di questa scelta “concordata e condivisa con il gruppo”?!?

    Sono senza parole

  15. Ritengo che le dimissioni siano un atto personale … ci sono gli estremi di alcuni reati penali … vedremo … serietà

  16. “la vita è fatta di cose vere e di cose supposte.
    Se le cose vere le prendiamo e le mettiamo da parte, le supposte dove le mettiamo?”
    TOTO’

    Ogni popolo ha il governo che si merita…..

    Antonio

  17. Avete votato dei pagliacci e ora vi meravigliate che vi facciano le boccacce? Ognuno ha ció che si merita, evidentemente noi meritiamo un sindaco che invece di pensare al bene comune si improvvisa allenatore di calcio, con improbabili sostituzioni dopo neancge due mesi dall’elezione. Teggiano merita infinitamente di più e spero che in futuro ci possa essere qualcuno che possa e sappia gestire degnamente questo territorio.

  18. ma a che gioco stiamo giocando….fate capire qualcosa anche a noi elettori, grazie

  19. devono azzuppà tutti la colpa non è loro ma di noi cittadini teggianesi anzi di chi li ha votati io certamente no il lupo perde il pelo ma non il vizio………

  20. Un Grazie và all’ Inghilterra che uscendo dall’ Euro ha garantito l’ingresso di Teggiano europea, Abbiamo veramente bisogno di tutti!

  21. Non si capisce perchè chi non è stato scelto dagli elettori debba sedere in Consiglio Comunale, ma allora a cosa servono le preferenze, tanto vale votare la lista e tutti in blocco sono eletti, almeno i cittadini lo sanno prima e non si scervellano a cercare di capire quali siano gli elementi più validi di rappresentarli… ma come diceva un noto politico della prima repubblica, a pensar male si fa peccato ma ci si indovina… non è che qualcuno doveva esserci a tutti i costi?

  22. Un giochetto per evitare che i non eletti in futuro si alleino direttamente o indirettamente con gli avversari… com’è successo con i “voltagabbana” prima candidati con Cimino e poi palesemente schierati con Di Candia…

    Serietà per il bene del paese… Gli “inciuci” lasciateli a Roma…

  23. Bene si inizia a rompere il giocattolo perfetto ma chi credete di prendere in giro ecco tutte le promesse e altri inciuci bravi

Comments are closed.