E’ stato il rientro a casa del figlio a mandare all’aria i piani dei ladri che, nella notte scorsa, hanno preso di mira l’abitazione del sindaco di Teggiano Rocco Cimino.

Erano circa le tre di questa mattina, infatti, quando il figlio del primo cittadino di Teggiano, rientrando a casa dopo una serata trascorsa con gli amici, ha notato nel giardino la sagoma di una persona e lo sportello aperto di un’autovettura di proprietà del sindaco, una Fiat Punto, già con le chiavi inserite nel cruscotto.

Senza lasciarsi prendere dal panico, il giovane ha immediatamente fatto scattare l’allarme e, unitamente ai Carabinieri, presso la villa ubicata in via Perillo si sono recati in pochi minuti in massa anche gli amici del figlio mandando, così, all’aria il piano dei ladri.

Vistisi braccati, infatti, i malviventi, probabilmente due, che erano riusciti ad entrare all’interno del giardino dopo aver forzato il cancello elettrico, se la sono data a gambe attraverso la campagna, impossibilitati ad utilizzare l’autovettura, un’Audi Q5, lasciata a pochi metri dall’abitazione e risultata successivamente rubata a Roccadaspide perché subito individuata e messa in sicurezza dai Carabinieri. Grazie agli indizi raccolti durante la loro fuga, i malviventi potrebbero avere le ore contate.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*