teatro rianisc 1Applausi a scena aperta, ieri sera, per tutti gli attori che, per circa due ore, hanno divertito il foltissimo pubblico presente alla rappresentazione teatrale “Na cosa truvata ia menz arrubbata”, messa in scena dall’associazione “Teggiano antica”.

Con la regia di Cono Cimino, infatti, i bravissimi attori hanno portato in scena una commedia in due atti di Annamaria Savino utilizzando le scenografie di Flamia Giardullo e Mariangela Sansivieri, che ha proposto uno spaccato di vita paesana utilizzando in maniera impareggiabile il dialetto teggianese,che continua a vivere proprio grazie a questa ricerca.

La rappresentazione portata in scena ieri sera, infatti, rientra in un progetto portato avanti dall’associazione “Teggiano antica”, in collaborazione con Rada Innamorato, sposato immediatamente anche dalla Banca Monte Pruno e che coinvolge anche l’Istituto di Istruzione Superiore “Pomponio Leto” di Teggiano dal titolo “Rianish” , teso proprio al recupero del dialetto teggianese.

Vogliamo impegnarci in questa ricerca- ha detto ieri sera, Annamaria Savino, presidente dell’Associazione Teggiano Antica – grazie alla Banca Monte Pruno ed a tutti coloro che ci sostengono, vogliamo provare a creare un gruppo capace di guardare al futuro partendo dalla nostra storia, dalle nostre origini, dalla nostra cultura, valorizzando, così, le nostre tradizioni”.  

Presenti alla “prima” di ieri sera, presso il Centro parrocchiale “Frassati” di Prato Perillo di Teggiano, far gli altri, il Direttore generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese, il Vice presidente Antonio Ciniello, il sindaco di Teggiano Michele Di Candia con la presenza di tutti i membri della giunta esecutiva, il Presidente della Comunità Montana del Vallo di Diano Raffaele Accetta, il vice sindaco di Atena Lucana Sergio Annunziata, il presidente della Pro Loco di Teggiano Biagio Matera, il comandante della stazione dei Carabinieri di Teggiano Francesco Pennisi, il caposquadra dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Sala Consilina Luigi Morello, il comandante dei Vigili urbani di Teggiano Pierangelo Trezza,  unitamente a personalità del mondo della società civile e della scuola.

– redazione –

teatro rianisc 2 teatro rianisc 3

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*