Questo pomeriggio il sindaco di Teggiano, Michele Di Candia, ha effettuato una diretta Fb in piena emergenza Coronavirus, per fare il punto della situazione e dare solidarietà ai comuni “Zona Rossa” del Vallo di Diano e Tanagro, al sindaco e vicesindaco di Auletta, positivi al Covid-19, ai medici, agli infermieri, agli operatori del 118, ai farmacisti, alle Forze dell’Ordine, alla Protezione civile e agli operatori commerciali e ai dipendenti comunali che stanno lavorando a favore dei cittadini.

Vi invito ad avere fiducia nelle istituzioni – ha dichiarato – se si fa qualche errore è senza furbata, ma perchè il panico ci sta distruggendo“.

A Teggiano abbiamo avuto il decesso di tre persone, il Comandante Morello, Pasquale Carrano, che viveva a Napoli, e il signor Di Mieri, – spiega Di Candia – ed esprimo le mie condoglianze alle famiglie. Abbiamo diverse persone in quarantena per prevenzione“.

Di Candia ha invitato nuovamente a rimanere a casa, facendo uscire per le necessità una sola persona. “E’ una battaglia che possiamo vincere solo rispettando le regole – ha proseguito -. Tutto ciò che vi serve potete trovarlo attraverso i nostri siti e il nostro centralino. Ce lo comunicate e siamo pronti a soddisfare qualsiasi esigenza“.

Di Candia ha poi ringraziato il Comando della Polizia Municipale per la presenza e la Stazione dei Carabinieri diretta dal Maresciallo Pennisi. “Sono fiducioso – ha concluso – perchè di fronte abbiamo una comunità matura che segue le linee guida. Stateci vicino e sconfiggiamo insieme questo nemico rispettando le regole“.

– Chiara Di Miele –

Un commento

  1. Devo ammettere, con meraviglia e – al tempo stesso – con molto piacere e soddisfazione che, almeno nel comprensorio del Comune di Teggiano, c’è stata una consapevolezza e attitudine al rispetto delle regole SUPERIORE alle mie aspettative e, ancor di più! superiore a quelle delle grandi città del Nord Italia.
    Nel dramma, mi auguro che si possa ottenere un beneficio specifico da tutto questo: “Un paese DAVVERO UNITO – da Nord a Sud -, senza campanilismi, senza vecchie ideologie e antagonismi, con una forza speciale nel ribellarsi alle ingiustizie sociali ed alle mafie tutte ed infine, all’Unità Nazionale contro la grande nemica dell’Italia: l’unione europea! In special modo, i paesi del nord che ci vogliono vedere inginocchiati al MES – meccanismo europeo di stabilità – (come ha bisbigliato il tedesco Klaus Regling e come tempo fa dichiarò Günter Oettinger: “i mercati insegneranno agli italiani come votare”); ossia: Germania/Olanda/Belgio – anche la Francia fino a qualche mese fa -.
    L’Italia è una nazione piccola e con pochi abitanti, Ma! Firte come una nazione grande quanto la Russia. Intraprendente, geniale ed estremamente competitiva tra le grandi potenze mondiali!
    Forza Italia (no Berlusconi!!! E nemmeno il PD e M5S), forza Lira e fanculo l’europa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*