E’ stata formalizzata ieri, in occasione del Consiglio comunale appositamente convocato, la sostituzione del consigliere comunale di maggioranza di Teggiano Luigi Morello con Cono Morello, primo dei non eletti nelle scorse elezioni amministrative.

Luigi Morello, vice sindaco della cittadina, ha rassegnato le dimissioni da consigliere, conservando la carica e le deleghe e figurando ora come assessore esterno.

“È stato sottoscritto un patto politico che prevedeva le dimissioni degli assessori – sottolinea il capogruppo di maggioranza Conantonio D’Elia –  Questa amministrazione aveva espresso da tempo un nuovo concetto di fare politica”.

Gli interventi del gruppo di minoranza hanno reso poi vibrante la discussione. “Gli assessori esterni, stando allo Statuto, devono essere in possesso di particolari competenze ed esperienze tecniche ed amministrative – evidenzia l’opposizione – e relazionano quando il Consiglio tratta tematiche che attengono alla propria delega. E’ uno schiaffo alla democrazia. Quali sono le competenze di Luigi Morello e quali le motivazioni legate alle dimissioni?”

Il vice sindaco, nel replicare, ha sottolineato che la volontà popolare non è stata lesa e che per lui parlano i 10 anni di amministrazione, di cui 7 da assessore. Il capogruppo D’Elia ha poi dichiarato che la giunta partecipa al Consiglio e le valutazioni delle competenze tecniche appartengono al sindaco.

“E’ un atto su cui ho avuto perplessità personali – sottolinea in conclusione l’assessore Maddalena Chirico messe poi da parte rispetto al patto politico stretto”.

Cono Morello

Al momento del voto la minoranza ha fatto riferimento al discorso pronunciato dal sindaco Michele Di Candia al Consiglio di insediamento.

“Abbiamo approvato il suo discorso che è sembrato scaturire dal cuore – evidenzia il capogruppo Rocco Cimino In realtà una bella relazione di copia-incolla”. Un cittadino ci ha inviato un file del discorso pronunciato dal sindaco di Venaria Reale, nell’atto dell’insediamento. Un documento assolutamente coincidente. Non si è neanche avuto l’accortezza di modificarne qualche parte. Il primo cittadino ha preso in giro il Consiglio e la comunità teggianese”.

L’opposizione ha poi abbandonato l’aula, chiedendo le scuse del sindaco.

Successivamente Cono Morello ha occupato i banchi del Consiglio ed è stata affrontata  tematica legata alla riapertura dell’ex tribunale di Sala Consilina. “Spiace che la minoranza si sia allontanata per questo importante argomento” sottolinea il consigliere di maggioranza Giuseppe Forlano.

I due punti hanno visto il voto favorevole della maggioranza consiliare.

– Cono D’Elia –


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano