Acquista, per 200 euro, un borsello pieno di succhi di frutta in brick, convinto di essersi portato a casa un telefono cellulare di nuova generazione.

E’ quanto accaduto a Teggiano, nella frazione Pantano. Vittima della truffa un 30enne di nazionalità rumena che, mentre si stava recando al lavoro, è stato avvicinato da un connazionale che gli ha mostrato il telefonino. Dopo una breve trattativa legata al prezzo, il truffatore, approfittando di un attimo di distrazione del malcapitato, gli ha rifilato il classico “pacco”.

Ha consegnato al 30enne un borsello ben chiuso che il malcapitato ha fatto fatica ad aprire, prima di fare l’amara scoperta e trovare all’interno non il cellulare desiderato, ma soltanto un brick di succo di frutta. A quel punto il malfattore si era già allontanato con i soldi, a bordo della propria auto.

Sono in corso le indagini dei Carabinieri della locale Stazione per risalire all’identità del truffatore.

– Cono D’Elia –


4 Commenti

  1. Hai ragione….pardon!

  2. La vittima è rumena…leggi bene!

  3. angelo ruspa says:

    Rumeni ?..io sento tanta puzza di paccotto alla Napoletana! !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano