Sviluppo territoriale in rete. A Polla una Convention con lo Studio Viglione&Libretti Partner dell'evento anche la Banca Monte Pruno









































Un incontro molto partecipato da professionisti e ragazzi quello che si è svolto oggi a Polla, presso l’Agriturismo “Il Pozzo di Peppino” che ha visto come protagonista la seconda Convention di promozione territoriale in rete.

L’evento, curato da Althea Agency Salerno e dalla Co.Ne.Pro. di Roma, ha svolto la funzione di divulgare una nuova filosofia di sviluppo, quella dell’integrazione tra settori imprenditoriali e professionali per concorrere allo sviluppo delle aziende locali.

Nel corso del dibattito sono intervenuti Maria Consiglia Viglione, dottore commercialista dello Studio Viglione&Libretti di Sant’Arsenio, Antonio Pandolfo, Vice Direttore Area Mercato della Banca Monte Pruno, Renato Burigana, commercialista e Presidente di Co.Ne.Pro, Alessia Galati, commercialista di Roma, Giuseppe De Nicola della Fondazione Ampio Raggio, Francesco D’Amato e Paris Ferrara della Rete Omotenashi e Omotenashi Academy e Claudio Pisapia, Vice Presidente Nazionale CEPI. A moderare l’incontro è stata Ida Buongiorno, commercialista salernitana e amministratore di Althea Agency.










Presenti in sala, tra gli altri, Rocco Giuliano, sindaco di Polla, Raffaele Accetta, presidente della Comunità Montana Vallo di Diano, Aldo Rescinito, presidente del Circolo Banca Monte Pruno, Bruno Infante, presidente della Pro Loco Salerno Città Visibile e le classi quinte dell’Istituto d’Istruzione Superiore “A.Sacco” di Sant’Arsenio.

“Siamo in un momento particolare grazie alle nostre aree interne che costituiscono una perla della provincia di Salerno – ha dichiarato Maria Consiglia Viglione che si è soffermata sull’importanza e la convenienza di intraprendere delle attività extra alberghiere B&B e piccole strutture ricettive – e dobbiamo fare in modo che i nostri ragazzi abbiano la possibilità di lavorare e specializzarsi in questo territorio e farlo crescere insieme a loro”.

Antonio Pandolfo ha poi rilevato che “nel corso degli anni la Banca Monte Pruno ha svolto un ruolo fondamentale nello sviluppo delle imprese del territorio. Cerchiamo infatti di sostenere l’economia locale affinché queste possano esprimere le loro potenzialità e far circolare l’economia del territorio”.

– Maria De Paola –


 

 

  





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*