Il sindaco di San Giovanni a Piro, Ferdinando Palazzo, non sarà processato per lo scarico di acque reflue nel mare di Scario attraverso una condotta sottomarina realizzata senza autorizzazioni.

E’ quanto ha deciso ieri il Giudice per le udienze preliminari presso il Tribunale di Vallo della Lucania stabilendo il non luogo a procedere perchè il fatto non costituisce reato e respingendo così la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di Palazzo.

Secondo le indagini condotte dalla Procura di Vallo della Lucania, le acque reflue finite in mare senza trattamento provenivano dalla rete fognaria dell’abitato.

L’indagine, partita dopo accertamenti nel 2015, condusse alla richiesta di rinvio a giudizio per il sindaco di San Giovanni a Piro, difeso dall’avvocato Maldonato. 

– redazione –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*